Lavinia Morelli 

Lavinia Morelli

 

Si è diplomata al Conservatorio Morlacchi di Perugia sotto la guida delMaestro Paolo Franceschini, ha poi continuato i suoi studi con diversi Maestri come Cristiano Rossi, Massimo Marin, Alina Company, Simone Bernardini, Christof Horak e Olexandr Semchuk. Ha debuttato come solista con il concerto per violino solista Op. 61 di Ludwig Van Beethoven con l'Orchestra Sinfonica di Perugia.
 
E' stata membro dell'Orchestra Giovanile Italiana come concertino e in seguito spalla dei secondi violini. Ha lavorato con i Maestri Paskowsky, Inbal, Geringas, R. Abbado, Desideri, Accardo, Ferro e Gatti.
 
Nel 2003, ha collaborato per una tournée in Spagna, con la Joven Orquestra Nacional de Espana con il maestro Tamayo e nella primavera del 2004, con la Gustav Malher Jugendorchester per un concerto diretto dal Maestro Claudio Abbado a Bolzano.
 
Nel 2004 ha ottenuto una borsa di studio presso "Ferrara Musica" per frequentare una Masterclass tenuta dal Maestro Thomas Brandis. E' stata negli anni 2004-2007 primo violino del quartetto Pierrot con il quale ha svolto una notevole attività concertistica nelle regioni dell'Umbria e della Toscana presso i comuni di Perugia e Firenze nonchè per associazioni quali la Fondazione Longhi o il Festival di Vicchio di Rimaggio vantando la collaborazione di Maestri quali Pietro Scalvini (Quartetto di Fiesole) e Benedetto Lupo, e vincendo nel 2006 la borsa di studio " Alimondo Ciampi".
 
E' risultata prima idonea all'audizione per prime parti dell'Accademia dell'Orchestra Mozart con la quale ha registrato nel settembre 2008 un cd per la rivista Amadeus sotto la direzione del Maestro e Solista E. Bronzi.
 
Ha collaborato con l'Orchestra Mozart diretta dal Maestro Claudio Abbado negli anni 2007‐2009 ed ha inoltre collaborato con l'Orchestra Cherubini sotto la guida del Maestro Riccardo Muti.
 
Dal 2009 è membro stabile, nel ruolo di sostituto concertino dei secondi violini, dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta dal Maestro Antonio Pappano. Nell'ambito della stagione cameristica di Santa Cecilia ha collaborato con l'Accademia Barocca di Santa Cecilia, sotto la direzione del Maestro Sardelli, e con l'Orchestra d'Archi di Santa Cecilia, di cui è tuttora membro nel ruolo di concertino dei secondi violini, sotto la direzione del Maestro Piovano.
 
Lavinia suona un violino Arturo Fracassi, 1943 Cesena.

Questo sito utilizza cookie tecnici propri necessari al corretto funzionamento delle pagine e cookie di terze parti. Per proseguire la navigazione è necessario acconsentire al loro impiego.